Azione C6

Sharing is caring!

Movimentazione temporanea delle acque tramite pompe

L’azione prevede l’uso di pompe posizionate in due punti di collegamento della Sacca di Goro con il Po di Goro, per la movimentazione forzata delle acque nel periodo estivo, limitando i danni di una eventuale crisi anossica.
Il loro utilizzo è stato sperimentato con successo nel corso dell’estate 2012, e 2013.Le pompe sono di proprietà della Provincia di Ferrara, che ha provveduto nell’estate del 2012 e del 2013, al loro posizionamento nei due siti individuati, (8 nell’idrovora lanterna vecchia e 2 nella conca di navigazione di Gorino) al controllo del funzionamento e successiva rimozione, una volta terminato il periodo di rischio di crisi anossica.
Il progetto Life Agree ha finanziato le estati del 2014 e del 2015 e visto l’esito positivo degli interventi, finanzierà anche l’estate del 2016.Le pompe saranno azionate, per esperienza precedente, quando l’ossigeno misurato dal sistema di monitoraggio della Provincia di Ferrara, ha raggiungerà soglie critiche, quali ad esempio una concentrazione di ossigeno disciolto vicino o minore al 30%.
L’intervento di quest’anno sarà realizzato in modo analogo agli interventi degli anni passati.
Le pompe sono elettriche e saranno azionate da generatori traportabili a gasolio, installati appositamente allo scopo.

C6_Movimentazione tramite pompe

Fotografie


a cura di:

Settore Pianificazione Territoriale, Turismo, Programmazione Strategica e Progetti Speciali